Mart di Rovereto: arte e mondo

Il Mart – Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto – ha la sua sede principale a Rovereto.

I progettisti, l’architetto ticinese Mario Botta e l’ingegnere roveretano Giulio Andreolli, ispirandosi al Pantheon di Roma, hanno tra l’altro immaginato una cupola radiale, in plexiglas e acciaio, mancante di una porzione: quell’apertura, come la maglia rotta di una rete circolare, è una via di fuga verso il cielo che sta affacciato da uno spicchio triangolare.

Del resto, la fuga ha a che fare con la creatività. Lo sapeva bene Goethe, secondo cui «non c’è via più sicura per evadere dal mondo che l’arte». Aggiungeva però subito dopo: «Ma non c’è legame più sicuro con esso che l’arte».

Il Mart – in cui soluzioni ingegneristiche d’avanguardia e ispirazioni classiche convivono armonicamente, come nel rivestimento murale esterno, fatto con la pietra gialla tradizionalmente adoperata dal Palladio e progettato in modo tale che ogni lastra possa essere sostituita autonomamante – ospita una collezione permanente di 15.000 opere tra sculture, disegni e incisioni. Le avanguardie del Novecento hanno una particolare rappresentanza attraverso capolavori di Morandi, De Chirico, Carrà e Depero.

Entrando nel Mart, si evade dal mondo e ci si lega indistricabilmente ad esso.

Photos via:

December 11, 2013

Mart di Rovereto: arte e mondo

Rovereto (Tn)
Corso Bettini, 43 

+39 0464438887 - Infoline tel. 800-397760