Mar-Miniera Argentiera: museo a cielo aperto in realtà aumentata

Ubicata nel nord-ovest della Sardegna – 43 km da Sassari e 34 da Alghero –, l’Argentiera è uno dei borghi più suggestivi dell’isola per la particolare bellezza e varietà di paesaggio, caratterizzato da colline e falesie di scisti argentiferi.

Ed è anche la sede del primo museo minerario a cielo aperto in realtà aumentata, denominato Mar-Miniera Argentiera: qui infatti fino al 1963 era in funzione una miniera per l’estrazione di piombo, zinco e ferro con gran parte delle strutture in legno.

L’iniziativa, inaugurata a fine luglio e sostenuta dal Comune di Sassari in collaborazione con LandWorks, coniuga la memoria storica e mineraria con l’esplorazione artistica offerta dalle innovazioni tecnologiche alla scoperta di un “museo liquido e aperto” che mette in dialogo gli spazi pubblici e privati, chiusi e aperti, attraverso un allestimento in continuo sviluppo.

Il percorso parte con la visita alla mostra permanente nell’antica Laveria e il racconto storico dell’ex borgo minerario, e prosegue snodandosi attraverso i principali edifici e i vecchi ruderi della borgata, popolata di installazioni artistiche (tra gli artisti coinvolti, Francesco Clerici, Adolfo Di Molfetta, Milena Tipaldo e Andrea Zucchetti). Per godere della bellezza di quest’opera di archeologia industriale e vederla animarsi, è sufficiente avere un tablet o uno smartphone, e scaricare l’app Bepart.

MAR – Miniera Argentiera
Argentiera (Sassari)
www.argentierasassari.it

Photos via:
https://www.facebook.com/MinieraARgentiera

August 14, 2019