L’Orto botanico di Brera, un’oasi nel centro di Milano

Orto_Botanico_brera_01

Dicono, ma non è cosa certa, che Mozart passeggiasse fra i vialetti dell’Orto botanico di Brera, nel centro di Milano. È invece notizia sicura che il poeta Giuseppe Parini alloggiava in una stanza affacciata su questa oasi naturalistica voluta dall’imperatrice Maria Teresa d’Austria nel 1774, in seguito alla sottrazione al soppresso Ordine dei Gesuiti del loro collegio, il Palazzo Brera, nei cui spazi trovano tutt’oggi posto, oltre all’Orto, anche l’Osservatorio astronomico, la Biblioteca Braidense e l’Accademia di Belle Arti milanese.

Quasi cinquemila metri quadrati nel cuore della città pensati nel XVIII secolo come “ortus oeconomicus”, ossia un luogo in cui si promuovevano «l’agricoltura, le arti e i comodi della vita» e in cui si sperimentava, attraverso l’osservazione diretta della natura, un nuovo tipo di didattica della Botanica indirizzato a medici e speziali che frequentavano il Ginnasio di Brera.

Oggi nell’Orto botanico Braidense – istituzione accademica e museale in cui si organizzano interessanti visite guidate e attività educative per le scuole e per il pubblico – fioriscono numerose collezioni di ortensie, aquilegie, peonie, piante medicinali, nonché i celebri, e antichi, due esemplari di Ginkgo biloba, acquistati nel 1786 da una ditta londinese, che di questo magnifico giardino urbano sono il simbolo riconosciuto.

Photos via:
https://www.flickr.com/photos/37211186@N00/33064967014

March 15, 2018

L’Orto botanico di Brera, un’oasi nel centro di Milano

Milano
Via Brera, 28
+39 02 5031468
+39 02 50314684-98-99