“L’eleganza della modernità”: in mostra a Torino le porcellane di Gio Ponti per la Richard Ginori

Gio Ponti e la Richard Ginori. L'eleganza della modernità

Vaso “Donatella su corde”, 1927 (decoro), maiolica dipinta a mano, ©Associazione Amici di Doccia/Arrigo Coppitz

Fino al prossimo 29 febbraio, Gio Ponti e la Richard Ginori saranno in mostra a Torino, nel bellissimo Palazzo Madama: nello Spazio Atelier del Museo Civico ospitato nel celebre edificio di piazza Castello, si possono ammirare settantatré porcellane e maioliche che il grande artista milanese realizzò tra il 1923 e il 1933 per l’azienda fondata nel XVIII secolo a Sesto Fiorentino dal marchese Carlo Ginori.

Ma c’è di più: “L’eleganza della modernità” – questo il titolo della mostra – è testimoniata anche da un’ampia selezione di lettere e disegni composti da Gio Ponti, che negli anni Venti fu il direttore artistico della società Richard Ginori, per la quale curò tutti gli aspetti della progettazione, rielaborando completamente la gamma della produzione e predisponendola per la fabbricazione in serie.

Secondo lo storico dell’architettura Paolo Portoghesi, nonostante il prestigio di cui la sua opera ha goduto presso il grande pubblico e l’influenza fondamentale che Gio Ponti ha esercitato sulle trasformazioni del gusto in Italia durante un lunghissimo periodo che coincide quasi con la metà di un secolo, la sua figura di artista è tra le meno indagate ed apprezzate dalla critica.

Rivisitare le ceramiche prodotte negli anni Venti dalla Richard Ginori quindi non è solo utile per definire un capitolo della preistoria del design italiano, ma vuol essere anche un invito a rileggere per intero la produzione di Ponti dopo aver verificato il livello davvero eccezionale del suo punto di partenza (P. Portoghesi, “Architettura e memoria”, Gangemi, Roma 2006).

Photos via:
www.palazzomadamatorino.it

January 19, 2016

“L’eleganza della modernità”: in mostra a Torino le porcellane di Gio Ponti per la Richard Ginori

Torino
Palazzo Madama, Museo Civico d’Arte Antica, Piazza Castello
+39 011 4433501
+39 011 4429929