Le Terme Berzieri, il Liberty da Bangkok a Salsomaggiore

Salsomaggiore terme berzieri

Le decorazioni del Palazzo delle Terme Berzieri, a Salsomaggiore, in Emilia Romagna, sono state realizzate in gran parte da Galileo Chini (1873-1956) e dai suoi collaboratori delle Fornaci di San Lorenzo, fabbrica di ceramiche e vetrate da lui fondata in Toscana nei primi del Novecento.

Per Chini – architetto, pittore, scenografo e ceramista fiorentino – il senso dello stile Liberty, di cui è un riconosciuto maestro, coincideva esattamente col significato della parola: libertà.

Libertà di espressione, anticonformismo rispetto a cristallizzate convenzioni artistiche, apertura al nuovo – Art Nouveau è uno dei nomi del Liberty – e all’inatteso: Chini nel suo lavoro desiderava confrontarsi soprattutto con queste insopprimibili esigenze.

Libertà anche di attingere a tradizioni lontane ed esotiche: tra il 1911 e il 1913 si recò a Bangkok, invitato a Corte dal re dell’allora Siam (l’attuale Thailandia), il quale ammirava profondamente le sue opere. Ma l’ammiratore in quell’occasione fu soprattutto Chini, che constatò de visu le radici orientali dell’Art Nouveau.

Quando, tra il 1919 e il 1924, si occupò dell’apparato decorativo delle Terme Berzieri, aveva ancora negli occhi il Siam e gli splendidi fregi di quelle lontane architetture.

Leoni celesti e ragazze in perizoma sono sempre qui a raccontarci questa passione e questa libertà.

Photos via:
/www.flickr.com/photos/lineae/sets/72157623669192729 www.flickr.com/photos/45014909@N05/4334027731/ www.flickr.com/photos/myriamba/8190998713/ www.flickr.com/photos/sandrocarrus/9258792475/

July 3, 2018

Le Terme Berzieri, il Liberty da Bangkok a Salsomaggiore

Salsomaggiore Terme (Pr)
Piazzale Berzieri