Le sculture antiche e moderne di Domenico De Rossi

Domenico De Rossi, incisioni e acqueforti - etchings

Ecco una serie di incisioni e acqueforti contenute in un volume curato dall’editore Domenico De Rossi (1647-1729).

Nel 1704 De Rossi riunì in questo libro – dal titolo lunghissimo, che incomincia in questo modo: “Raccolta di statue antiche e moderne data in luce sotto i gloriosi auspici della santità di N.S. papa Clemente XI…” – circa 161 incisioni e acqueforti ispirate alle sculture più ammirate nei secoli.

Le più importanti opere dell’antichità classica si accompagnano con le sculture moderne più significative, tra le quali si trovano opere di Michelangelo, Bernini, Algardi, Giambologna e Duquesnoy […].

L’opera è organizzata secondo i luoghi di conservazione delle sculture. Le grandi collezioni romane del Papa, al Belvedere, del Campidoglio, dei Farnese, dei Borghese e dei Ludovisi, per citarne solo alcune, sono le più raffigurate (Aa. Vv., “Laocoonte: alle origini dei Musei Vaticani”, L’Erma di Bretschneider, Roma 2006).

Un museo virtuale.

Photos via:
www.atlantedellarteitaliana.it

October 13, 2015