L’Abbazia di Chiaravalle di Fiastra, gioiello cistercense

Abbazia di Chiaravalle di Fiastra

Ecco uno dei più bei complessi monastici d’Italia: si tratta dell’Abbazia di Chiaravalle di Fiastra, un gioiello architettonico risalente alla fine del XII secolo e situato nella bassa Valle del Chienti, nella provincia di Macerata.

La cifra stilistica cistercense della composizione – un’armoniosa fusione di elementi strutturali e decorativi romanici e gotici – è testimoniata dal fatto che, come spiega il medievista Franco Cardini, sia la chiesa sia gli spazi dei monaci furono edificati rispettando pienamente il modello ideato da Bernardo di Clairvaux: rapporti geometrici e matematici fissi modulano infatti, partendo dalla forma del quadrato, tutti gli edifici; domina una grande semplicità e l’assenza di decorazioni.

Furono dodici seguaci del grande santo monaco cistercense – fondatore nel 1115 dell’Abbazia di Clairvaux, in Francia – a dare inizio nel 1142 alla costruzione del bellissimo complesso (monastero, chiostro e chiesa dedicata a Santa Maria Annunziata), i cui lavori di fabbricazione durarono almeno cinquant’anni.

I dodici monaci – quasi tutti francesi e provenienti dall’Abbazia di Chiaravalle di Milano, di cui il monastero marchigiano era una filiazione –, oltre a dare inizio a una radicale opera di bonifica del paludoso territorio circostante, furono anche promotori, spiega ancora Cardini, della vita economica e religiosa del territorio, estendendo i possedimenti fondiari e il controllo su altri centri monastici, anche fuori della regione (F. Cardini, “L’Italia medievale”, Milano 2004).

Photos via: ©Ariano Falzolgher, ©David Nabissi, ©Roberto A, ©john at graindesign

December 19, 2016

L’Abbazia di Chiaravalle di Fiastra, gioiello cistercense

Fiastra, Tolentino (Macerata)
Contrada Abbadia di Fiastra, 18
+39 0733 202190
+39 0733 202112