La Villa dei Mosaici di Spello e il vino di Orazio

VillaMosaiciSpello_01

Sarebbe bello che nella Stanza delle Anfore, o in quella del Triclinio, nella Villa dei Mosaici di Spello – un ambiente di cinquecento metri quadrati ricoperti di stupendi pavimenti mosaicati d’epoca tardoimperiale – risuonassero i seguenti celebri versi di Orazio:

… Anfora sacra…
tu fai dolce violenza alle indoli
più refrattarie, tu nella letizia
del vino scopri gli affanni
dei saggi e i segreti
.

Tu ridoni speranza agli animi ansiosi,
e forza al povero che dopo avere bevuto,
non teme più le ire regali,
e neanche le armi dei soldati
(“Odi” III, 21, 13-20, trad. di G. Paduano).

Riportata alla luce a partire dal 2005, la Villa dei Mosaici di Spello, edificata tra il I e il III secolo d.C., è costituita da venti spazi decorati da immagini musive policrome che rappresentano figure geometriche e vegetali, scene di vendemmia, animali selvatici, domestici e immaginari, divinità pagane, personaggi mitologici, le Stagioni…

L’edificio, appartenuto con molta probabilità a un produttore di vini, è stato mirabilmente restaurato e, al termine dei lavori, il manto della campagna che lo ricopriva prima della scoperta è stato riadagiato sul sito ristrutturato, con un impatto ambientale molto dolce.

Visitare la Villa dei Mosaici di Spello è un’esperienza inebriante. Parola di Orazio.

Photos via:
www.villadeimosaicidispello.it

April 16, 2018

La Villa dei Mosaici di Spello e il vino di Orazio

Spello (Perugia)
via Paolina Schicchi Fagotti, 7
+39 0742 302239