La via della seta nella Colonia di San Leucio

Da qui giungono gli arredi di seta che decorano il Vaticano e il Quirinale. Le bandiere di Buckingham Palace e dello Studio Ovale della Casa Bianca vengono da qui, da questo insediamento industriale inventato da un re, Ferdinando IV di Borbone, che, dopo la morte per vaiolo dell’erede al trono, decise di far costruire nel suo “buen retiro” casertano di San Leucio un ospizio per i poveri, cui fece affiancare un opificio affinché l’ozio non prendesse il sopravvento.

Dalla fine del Settecento a oggi la “Reale Colonia di San Leucio” – attualmente frazione di Caserta, in origine un romitorio costituito da una vigna e un boschetto che il re frequentava per brevi periodi dell’anno – è cresciuta fino a diventare una rete d’imprese a marchio “San Leucio Textile”. Insomma, il piccolo progetto benefico del sovrano della schiatta Borbone ispirato dagli ideali dell’Illuminismo napoletano si è nel tempo trasformato in un’attività imprenditoriale davvero straordinaria.

Già a cavallo fra XVIII e XIX secolo, quando Ferdinando era ancora in vita, la colonia fu arricchita di numerosi edifici, come una parrocchia, magazzini, filatoi, una tintoria, alloggi per gli educatori e padiglioni per i macchinari. E gli abitanti – ai quali veniva assegnata una casa all’interno del borgo e le cui giornate erano regolate da norme comunitarie particolari che li rendevano di fatto quasi del tutto autosufficienti – venivano formati professionalmente da vari direttori dei Mestieri. L’Europa intera si accorse presto dell’esistenza di questo piccolo-grande prodigio industriale partenopeo d’avanguardia, fondato sul lavoro di un gruppo di operai della seta che collaborava con artigiani francesi, genovesi, piemontesi e messinesi.

Una battuta d’arresto decisiva fu data nel 1862, quando i Savoia ordinarono la cessazione delle attività della colonia e la sua conseguente chiusura. Ma negli anni Settanta del secolo scorso, il Politecnico di Milano in collaborazione con la Pennsylvania University hanno realizzato un progetto di ricerca grazie al quale ancora oggi il marchio “San Leucio Textile” produce innovazione e si propone sui mercati esteri per soddisfare la richiesta di bellezza ancora viva nel mondo.

“San Leucio Textile”
San Leucio (Caserta)
Via Roma, 17
Tel.: +39  0823 325422
sanleuciotextile.eu

Photos via:
www.thewaymagazine.it/archi-fatti/san-leucio-a-caserta-il-recupero-di-unutopia/ https://www.cicerogo.com/itinerartis/posti-da-visitare/san-leucio-la-fabbrica-del-re/ sanleuciotextile.eu/ https://www.charmenapoli.it/storia/visitare-visita-storia-setificio-san-leucio/ https://www.autostrade.it/sei-in-un-paese-meraviglioso/itinerario-sn.html?it=67 https://www.fulltravel.it/guide/san-leucio-un-villaggio-operaio-esemplare/16620

July 1, 2019