La Torre di Maiano: tra passato e modernità

La Torre del Laghetto delle Colonne, detta anche “di Maiano”, si trova a Fiesole, vicino Firenze. Venne costruita dall’uomo d’affari Sir John Temple Leader tra il 1885 e il 1886 all’interno della Cava delle Colonne, così chiamata perché proprio da qui venne estratto il materiale per realizzare le colonne della Cappella dei Principi in San Lorenzo e lo Scalone del vestibolo della Biblioteca Laurenziana, entrambi progetti di Michelangelo Buonarroti a Firenze, commissionati da Lorenzo de’ Medici.

La Torre viene detta “di Maiano” perché facente parte di un’ampia proprietà che comprendeva anche l’omonima villa e il Castello di Vincigliata. Tra questi comprensori, Sir Temple fece realizzare il Parco Romantico della Regina, così chiamato in quanto inaugurato proprio dalla Regina Vittoria d’Inghilterra nel 1883.
Nei decenni a seguire è stata proseguita un’opera di valorizzazione del territorio da parte dei successori dell’uomo di affari inglese, fino ad arrivare a tempi più recenti, quando nel 1961 la proprietà è stata ereditata da Lucrezia Corsini. Quest’ultima decide di ampliare il parco, aggiungendo 50 ettari ai precedenti 270 e dando inizio a iniziative aziendali legate ad olivocoltura e ospitalità.

La Torre viene dunque ristrutturata con un ambizioso progetto dell’architetto Simone Micheli, al fine di creare una struttura che accolga l’ospite regalando un’esperienza unica, quasi onirica, in un luogo senza tempo. Per gli arredi interni è stato scelto uno stile minimale e ultramoderno, che in contrasto con le mura storiche esaltasse il valore culturale delle stesse. I mobili sono raffinati e realizzati su misura. Al primo piano troviamo il living, al secondo la zona notte, al terzo un’area benessere con bagno turco e, infine, tramite una piccola scala, si accede al solarium all’aperto.
Il progetto di Simone Micheli, chiamato “Big dream in a little tower” già dal nome sottolinea la dimensione sognante che si sperimenta immergendosi in un ambiente tanto armonico quando scarno, a contatto con la natura incontaminata del parco, ricco di storia. Una struttura pensata per rappresentare essa stessa un’opera d’arte, immersa in un contesto naturale da favola.

 

Photos via:
https://www.jamesmagazine.it/primo-piano/nuova-vita-antica-torre-maiano/

January 28, 2019

La Torre di Maiano: tra passato e modernità

Fiesole
Via Benedetto da Maiano, 11
+39 055 599600