La stanza segreta di Michelangelo: a Firenze una meraviglia nascosta

Di lui ci resta ciò che la storia ha tramandato e le maestose opere che ancora oggi possiamo ammirare e che tutto il mondo ama: la Pietà vaticana, il David, il Mosè, il Laocoonte, il suo massimo capolavoro – gli affreschi della Cappella Sistina – e decine di altri lavori. Ma ciò che è impossibile conoscere davvero è la dimensione privata dell’artista Michelangelo, ciò che sentiva e viveva come uomo della sua epoca.
Una curiosità che forse non tutti conoscono e che racconta uno spaccato di vita del grande artista è la “stanza segreta” nella quale egli visse per tre mesi, nell’estate del 1530, cercando di nascondersi e sfuggire alla vendetta dei Medici di ritorno dall’esilio, dopo il suo tradimento e l’appoggio alla rivolta popolare che li aveva spodestati.

Il locale consiste in uno spazio di due metri per sette, posto sotto la Sagrestia Nuova del complesso monumentale della Basilica di San Lorenzo a Firenze. Sui muri, Michelangelo disegnò con il carboncino studi su opere che stava realizzando, come appunto la Sagrestia Nuova con le Cappelle Medicee, ma anche rivisitazioni del David o alcune figure della Cappella Sistina. I graffiti vennero ritrovati durante un restauro nel 1975, quando l’ex Direttore delle Cappelle Paolo del Poggeto fece togliere l’intonaco, riportando alla luce tanta meraviglia. Tra i disegni, spicca una figura china su se stessa, che pare essere una sorta di autoritratto durante quei drammatici mesi vissuti dall’artista, chiuso in una stanza con una sola finestra, alla quale era possibile accedere tramite una botola.

La “stanza segreta” di Michelangelo è stata resa fruibile solo agli studiosi e, dal 2013, anche al pubblico, esclusivamente tramite delle postazioni digitali collocate nel complesso della basilica di San Lorenzo, nel museo del Bargello e nella Galleria dell’Accademia, ma fino ad oggi è rimasta inaccessibile. L’attuale Direttrice del Bargello Paola D’Agostino, però, ha annunciato di volerla aprire ai visitatori a partire dal 2020. Una notizia che senza dubbio entusiasma curiosi e appassionati in tutto il mondo, che potranno così conoscere da vicino qualcosa in più su quello che ad oggi è stato definito come l’artista più talentuoso di tutti i tempi: Michelangelo.

Photos via:
https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Michelangelo_-_Charcoal_sketch_in_the_Medicis_chapel_in_the_basilica_of_San_Lorenzo_in_Florence.jpeg?uselang=it https://imgur.com/PwkOaAD https://www.telegraph.co.uk/news/2017/11/14/secret-room-florence-michelangelo-sketched-hid-enemies-opened/ https://www.amusingplanet.com/2017/11/michelangelos-hidden-drawings-at-medici.html www.thehistoryblog.com/archives/25920 https://it.wikipedia.org/wiki/Basilica_di_San_Lorenzo_(Firenze)#/media/File:Basilica_di_san_lorenzo_33.JPG

December 21, 2018