La sorte dell’anima secondo Bertoldo di Giovanni

“La sorte dell’anima”, “Soul's Destiny”, by Bertoldo di Giovanni, Florence, Medici Villa in Poggio a Caiano

“La sorte dell’anima” è un’opera di Bertoldo di Giovanni (1420-1491) conservata nella Villa Medicea di Poggio a Caiano. Si tratta di un fregio in terracotta invetriata lungo quindici metri, probabilmente commissionato all’artista fiorentino, allievo di Donatello, da Lorenzo il Magnifico.

Il mecenate Lorenzo de’ Medici aveva grande stima di Bertoldo, tanto da affidargli la custodia del Giardino di San Marco, che, ospitando un gran numero di opere dell’antichità, era, secondo la storica del Rinascimento Ingeborg Walter, una delle maggiori attrazioni della città e non solo per gli ospiti forestieri altolocati. Esso interessava anche gli artisti, che a Firenze non trovavano molto materiale antico. Tutti i giovani artisti fiorentini del tempo, che diventeranno famosi, pittori e scultori, secondo la testimonianza di Vasari, lavorarono in questo giardino e vi studiarono il linguaggio delle sculture antiche.

Anche il giovane Michelangelo, continua la Walter, lavorò di sicuro in questo giardino, dove apprese da Bertoldo di Giovanni l’arte della scultura, dopo avere imparato nella bottega del Ghirlandaio quella della pittura (I. Walter, “Lorenzo il Magnifico e il suo tempo”, Donzelli, Roma 2005).

July 30, 2015

La sorte dell’anima secondo Bertoldo di Giovanni

Firenze
Villa Medicea di Poggio a Caiano, Piazza dei Medici, 14
+39 055 2388796
+39 055 2388805