La Sacra Famiglia di Salerno

La chiesa Sacra Famiglia di Salerno, secondo le parole di colui che l’ha progettata, Paolo Portoghesi, «è uno sforzo di linguaggio, è il tipico edificio che per il suo stile riconoscibile all’interno di un dibattito può trovare il suo posto in una storia dell’architettura».

E lo stile di questo edificio, inaugurato nel 1974, denuncia proprio l’esigenza, caratteristica del lavoro dell’architetto romano, di non contrapporre dialetticamente tradizione e modernità, ma di ricercare tra esse convergenza e continuità.

La composizione delle vetrate che si scopre entrando nell’edificio dall’ingresso principale offre infatti l’immagine di una chiesa tradizionale: il tetto è spiovente e il campanile è svettante. Poi, volgendosi all’interno della struttura, si scoprono idee architettoniche tipicamente postconciliari, con l’altare – prima mensa – in posizione centrale e l’ambone – una “seconda mensa”, la mensa della Parola: «una nuova, stabile ed elevata tribuna», come recita un importante documento della Conferenza episcopale italiana – in posizione decentrata ma complementare.

Accantonate per un attimo le considerazioni teoriche, lo sguardo si perde nei vertiginosi cerchi concentrici che caratterizzano l’intera opera, simbolo, secondo l’ideatore, di unità e centralità del divino.

Photos via:
www.flickr.com/photos/dicapua_franco/5208471517/in/set-72157625471531832/

December 13, 2013

La Sacra Famiglia di Salerno

Salerno
Via Nicola Buonservizi, 25 (frazione “Fratte”)
+ 39 089 271452