La Riserva Sentina, fuori dal mondo

Riserva naturale Sentina, San Benedetto del Tronto

Una modesta landa di 180 ettari, una corta striscia di litorale adriatico di poco più di un chilometro e mezzo.

La Riserva naturale Sentina, nel comune di San Benedetto del Tronto, nelle Marche, è un piccolo e umido scrigno di meraviglie naturali, un’area abitata da numerose e rare specie floro-faunistiche.

Quasi del tutto priva di edifici – ce ne sono pochissimi, vestigia di attività rurali e di bonifica oggi quasi del tutto cessate –, la Riserva Sentina si trova a nord della foce del Tronto, il fiume che fa da confine tra Abruzzo e Marche.

Tra le dune e gli specchi d’acqua dolce e salmastra disseminati nella piccola paludosa prateria si aggirano in cerca di cibo il Cavaliere d’Italia – piumaggio bianco e nero, lunghe zampe rosse –, l’usignolo di fiume, il martin pescatore. E, tra aprile e maggio, anche il fratino, un uccello migratore che in questi mesi depone le uova sulla sabbia (poche ma buone, tre o quattro, non di più).

E sono soltanto alcune delle circa centosettanta specie di uccelli che vivono qui.

La macchia che si vede dalla spiaggia – una passeggiata a piedi nudi sulla battigia è il modo migliore per avere un’introduttiva panoramica della Riserva – è costituita dalla verde spartina, da fiori di salsola, da fusti di salicornia. E da piante di “Glycyrrhiza glabra”, la liquirizia.

Qui si può stare qualche ora fuori dal mondo.

©Paride Acciarri, ©Blue Peter

July 11, 2016

La Riserva Sentina, fuori dal mondo

San Benedetto del Tronto (Ap)
Riserva Naturale Regionale Sentina, Piazza Cesare Battisti, 1
+39 0735 794278 / +39 0735 794279
+39 0735 794277