La ’Ndocciata di Agnone, il fuoco di Natale

La 'Ndocciata ad Agnone, Molise, Isernia

La ’Ndocciata di Agnone illuminerà anche il prossimo 24 dicembre le strade della cittadina della provincia di Isernia, in Molise.

Lasciamo alle parole dello scrittore torinese Alfredo Cattabiani (1937-2003) la descrizione di questa bellissima tradizione natalizia:

La ’Ndocciata di Agnone è diventata celebre da quando, l’8 dicembre del 1996, fu rappresentata in piazza San Pietro in onore del Papa.

Le “’ndocce” sono torce alte fino a quattro metri, formate da listelli di abete. Alla base sono legate strettamente e poi via via si allargano con l’inserimento di rami di ginestra secca in modo che aumenti il loro spessore e l’infiammabilità. Le si unisce poi a forma di ventaglio con tavole o pertiche, ma sempre in numero pari affinché il carico risulti equilibrato. Vi sono anche “’ndocce” di diciotto elementi.

All’imbrunire della “Vejria” (la vigilia di Natale), quando il campanone della chiesa di Sant’Antonio “sferra”, ovvero comincia a suonare, i gruppi costituiti da centinaia di portatori accendono le “’ndocce” e s’incamminano lungo il corso: esclusivamente uomini, secondo la tradizione, indossano costumi del mondo contadino così come le donne che assistono alla sfilata.

Il corso diventa simile a un gigantesco fiume di fuoco. Completano la sfilata scene di vita contadina rappresentate su grandi carri. Alla fine s’incendiano i residui delle “’ndocce” in un gigantesco falò.

Ma la festa non è ancora finita, perché subito dopo si rappresenta nella Villetta Comunale un presepe vivente che, diversamente dai tanti altri che si svolgono in Italia, ha la caratteristica di cambiare ogni anno, essendo ideato su un tema teologico specifico che viene sviluppato nella prima parte. Nella seconda si rappresentano le tradizionali scene dell’Annunciazione, del Viaggio della Sacra Famiglia, della Nascita e infine dell’Adorazione finale.

Completano lo scenario i tanti presepi artistici esposti negli androni degli storici portoni di Agnone, che è nota in tutto il mondo per i suoi esperti fabbricanti di campane (A. Cattabiani, “Lunario”, Mondadori, Milano 1994).

Photos via: ©fabio pomponio, ©pietrangelo, ©ALDORINDO TARTAGLIONE, ©Pierpaolo Tanno, ©alessandro milella, ©www.hotelcapracotta.it

December 23, 2015

La ’Ndocciata di Agnone, il fuoco di Natale

Agnone (Is)
Proloco Agnone, corso Vittorio Emanuele, 78
+39 0865 77249