La Magna Grecia di nuovo in mostra a Reggio Calabria

Museo archeologico nazionale di Reggio Calabria (Museo nazionale della Magna Grecia) - National Archaeological Museum of Reggio Calabria (National Museum of Magna Græcia)

Lo scorso 30 aprile è stato riaperto al pubblico il Museo archeologico nazionale di Reggio Calabria – conosciuto anche come Museo nazionale della Magna Grecia –, importante istituzione di conservazione di reperti provenienti dalle antiche colonie greche nell’Italia meridionale.

Nella collezione ospitata nel Museo, oltre ai celeberrimi “Bronzi di Riace” (le statue greche, o magnogreche, del V secolo a.C. ritrovate nel 1972 in mare, a duecento metri dalla costa di Riace Marina), ci sono preziosissime testimonianze artistiche del periodo della “Megále Hellàs”, che ebbe inizio nell’VIII secolo, quando artigiani, mercanti, allevatori e contadini provenienti da una Grecia sovrappopolata e colma di tensioni sociali incominciarono ad approdare sulle coste delle attuali Calabria, Puglia, Basilicata e Campania, fondandovi colonie.

Nel palazzo progettato da Marcello Piacentini tra il 1932 e il 1941, e recentemente restaurato ed ampliato da Paolo Desideri, sono conservate numerose meraviglie, tra le quali i “pinakes” (letteralmente “quadretti”) in terracotta di Locri e Reggio (V secolo a.C.), il “Gruppo dei Dioscuri” (sculture marmoree del V-IV secolo a.C.), il “Kouros di Reggio” (statuetta di giovane nudo in marmo di Paros del VI secolo a.C.), i “Bronzi di Ponticello” (la “Testa di Basilea” e la “Testa del Filosofo”, del V secolo a.C.).

Un viaggio qui, nell’antica Rhegion (dopo Cuma, la più antica colonia della Magna Grecia), non può non contemplare una tappa in questo magnifico luogo.

Photos via: ©Ferruccio Cornicello-www.famedisud.it

May 20, 2016

La Magna Grecia di nuovo in mostra a Reggio Calabria

Reggio Calabria
Piazza Giuseppe De Nava, 26
+39 0965 812255 / 147
+39 0965 83008