La Grapperia dei Nardini a Bassano del Grappa

La Grapperia dei Nardini fu costruita a Bassano del Grappa nel 1779, all’ingresso del ponte della città sul quale la storia è transitata lasciando spesso il segno: eretto nel 1209, fu ricostruito da Palladio nel 1569 e sempre riedificato dopo ogni distruzione successiva: dopo la piena del Brenta del 1748, dopo l’incendio del 1813 provocato da Eugenio de Beauharnais, dopo il crollo del 1945 dovuto al sabotaggio dei partigiani antifascisti.

Su quel ponte sono passati gli alpini italiani del generale Cadorna durante la Prima Guerra mondiale. Grappa e canti avrebbero riscaldato i loro corpi e i loro cuori in trincea.

La Grapperia dei Nardini da qui ha guardato scorrere il fiume degli ultimi due secoli di storia d’Occidente: dal tramonto della Serenissima a quello di Napoleone, dall’occupazione austriaca all’unità d’Italia, dalle due guerre mondiali alla nascita della Repubblica.

In questi due secoli nelle sale dell’edificio – che, immutato negli anni, è entrato a far parte dei Locali Storici d’Italia – è nata la distillazione al vapore della grappa, sono state sistemate le botti di rovere per il suo invecchiamento, si è sperimentata la lavorazione a bassa temperatura, si è sviluppata la tecnologia più avanzata…

Un angolo di mondo, un distillato di storia.

Photos via:
www.nardini.it www.flickr.com/photos/grappanardini

December 11, 2013

La Grapperia dei Nardini a Bassano del Grappa

Bassano Del Grappa (Vi)
Ponte Vecchio, 2
+39 0424 227741

+39 0424 220477