La Faema E61, espresso rivoluzionario

Faema E61, macchina per caffè espresso, 1961 - espresso coffee machine

La Faema E61 è una macchina per caffè espresso leggendaria. E rivoluzionaria. Introdotta nel mercato dall’azienda milanese nel 1961 – la “E” sta per “Eclisse”, in riferimento all’eclisse totale di sole che tra le 8 e 35 e le 8 e 40 del 15 febbraio di quell’anno oscurò i cieli di parte dell’Italia provenendo dal Golfo di Biscaglia e correndo fino all’Altopiano centrale siberiano –, la E61 rappresentò un’innovazione tecnologica ancora oggi sostanzialmente insuperata in questo particolare ambito industriale.

Come spiegano bene Maurizio Giuli e Federica Pascucci (“Il ritorno alla competitività dell’espresso italiano”, Franco Angeli, Milano 2014), la E61 era innovativa innanzitutto dal punto di vista tecnico perché proponeva l’erogazione continua […] utilizzando una pompa elettrica per comprimere l’acqua calda, agevolando in tal modo i baristi nel suo utilizzo (soprattutto rispetto alle macchine a leva che risultavano invece molto faticose.

Inoltre l’acqua restava in contatto con il caffè per qualche secondo prima dell’erogazione della bevanda: il segreto della bontà dell’espresso italiano sta anche in questo “indugio” prima d’allora mai esperito.

A ciò si aggiunse, spiegano ancora i due studiosi, il suo posizionamento in termini di prezzo: la E61 aveva infatti un costo d’acquisto sensibilmente più basso rispetto alle altre macchine presenti sul mercato. Questo rese possibile una rapida penetrazione della macchina da espresso nei bar e trasformò il caffè espresso in uno standard nazionale.

Sì, una rivoluzione davvero.

Photos via:
https://www.flickr.com/photos/espressoparts/sets

June 8, 2015