La Cattolica di Stilo, bellezza umile

Cattolica di Stilo, Reggio Calabria

La Cattolica di Stilo, in provincia di Reggio Calabria, è una di quelle chiese bizantine che fanno assomigliare certe zone della regione meridionale a una Tebaide di anacoreti ed eremiti, di monaci dediti al quotidiano lavoro sulla terra e nei boschi o rapiti in solitarie visoni paradisiache: così lo studioso Augusto Placanica, nel suo libro “Storia della Calabria dall’antichità ai giorni nostri” (Meridiana Libri, Catanzaro 1993), descrive gli edifici sacri di stile bizantino che, come questa antica meraviglia, all’esterno non mostrano che rotondità semplicissime di cupolette e di absidi, e paiono intrise di terra e muschio.

La Cattolica di Stilo – “Cattolica” è in questo caso un termine che designava gli edifici sacri muniti di battistero, e quindi più importanti nell’ordine gerarchico delle chiese – fu edificata tra il IX e il X secolo, all’epoca in cui la Calabria era sotto il potere di Bisanzio. Con le sue tre absidi che si sporgono verso il mare e le cinque cupole rivolte verso il cielo, l’edificio cubico in laterizio con pianta a croce greca è posto su un’altura e domina il paese.

Ma nonostante la sua importanza, è l’umile bellezza “intrisa di terra e muschio” che commuove chi ha la fortuna di visitarla.

Photos via:
www.flickr.com/photos/rudiernst/8904970739 www.flickr.com/photos/pigsty/3862375717 www.flickr.com/photos/calabriamania/5067825832 www.flickr.com/photos/doc_umibozu/1073880141

March 19, 2015

La Cattolica di Stilo, bellezza umile

Stilo (Rc)
Monte Consolino, Via Cattolica