La Bottega d’arte Bartolozzi e Maioli: maestri artigiani nella storia del Novecento

Bottega d’arte Bartolozzi e Maioli, Firenze - Florence

Subito dopo la fine della Seconda Guerra mondiale, Fiorenzo Bartolozzi e Giuseppe Maioli furono convocati a Montecassino: si sarebbero dovuti occupare del restauro del coro ligneo e della sacrestia della celebre Abbazia benedettina, distrutta dal violento bombardamento delle forze alleate del febbraio 1945.

I due amici maestri artigiani avevano fondato la loro Bottega d’arte nel 1938 e avevano già prestato in Italia e all’estero la loro opera di scultori del legno e restauratori.

Furono scelti per intervenire nel delicato lavoro presso il monastero laziale dopo un’accurata ricerca per individuare artigiani all’altezza di questo difficile compito. Furono effettuati scrupolosi tentativi e prove tra maestranze in Alto Adige e maestranze toscane; si convenne che le prime non offrivano qualità migliori rispetto alle seconde. Tutte le parti intagliate furono realizzate dalla società di intaglio di Bartolozzi e Maioli di Firenze con maestranze fiorentine… (T. Breccia Fratadocchi, “La ricostruzione dell’abbazia di Montecassino”, Gangemi Editore, Roma 2014).

I due amici impiegarono ben dodici anni per restituire all’originario splendore i capolavori lignei del XVII secolo.

È trascorso molto tempo da allora. Ma la Bottega d’arte Bartolozzi e Maioli – guidata oggi dalla figlia di Fiorenzo Bartolozzi – continua a portare avanti questa magnifica tradizione artigianale conosciuta in tutto il mondo.

Photos via:
www.bartolozziemaioli.it/

July 14, 2015

La Bottega d’arte Bartolozzi e Maioli: maestri artigiani nella storia del Novecento

Firenze
Via dei Vellutini, 5R
+39 055 281723
+39 055 217870