La bellezza abbandonata delle Terme Alte di Porretta

A Porretta Terme – frazione nel comune sparso di Alto Reno Terme, nella città metropolitana di Bologna – ci sono antichi edifici i cui nomi (Marte Reale, Donzelle e Leone-Bovi) rimandano a un passato glorioso.

Si chiamano Terme Alte, e vi sono situate le fonti termali più antiche e rinomate, riunite in un complesso architettonico costituito dall’antico stabilimento e dalle circostanti strutture ricettive che un tempo costituivano l’Albergo delle Terme.

La storia delle sorgenti salsobromoiodiche risale all’epoca romana, ma è all’inizio dell’Ottocento, grazie anche alla realizzazione della strada Porrettana, che nascono le strutture termali di cui oggi restano le vestigia.

Uno dei luoghi più affascinanti è la Sala Bibita, conosciuta come “Grottino del Chini” dal nome del celebre artista fiorentino (Galileo Andrea Maria Chini, 1873-1956) cui si devono le maioliche che lo rivestono. Esso è posto fra lo stabilimento delle Donzelle e il padiglione Marte Reale, una saletta a pianta rettangolare decorata con oltre 5mila piastrelle in stile liberty.

Recentemente il cantautore Francesco Guccini è intervenuto pubblicamente auspicando che questa struttura non venga abbandonata al tempo e all’incuria.

Porretta Terme (Bologna)
Piazza Garibaldi, 75
info@fondoambiente.it

Photos via:
https://www.fondoambiente.it/luoghi/antico-stabilimento-termale?ldc www.discoveraltorenoterme.it/il-grottino-chini-di-porretta/ https://bologna.repubblica.it/cronaca/2019/02/06/news/fai_terme_porretta-218455814/

May 29, 2019