Il risveglio dell’Arsenale

Mille anni fa l’Arsenale di Venezia si svegliava all’alba, al sole nascente dall’Est: i commerci con l’Oriente davano vita e forza a questa lagunare fucina di Vulcano.

Per secoli, architetti specializzati hanno progettato canali per far fluitare il legno proveniente dal Cadore e archi trionfali per stupire i sovrani in visita alla Serenissima. Gli “arsenalotti” – operai semplici, calafati e mastri – hanno permesso che flotte di guerra e di commercio importassero spezie e tessuti ed esportassero battaglie epiche. Poi, a partire dal XVII secolo, l’Arsenale incominciò ad addormentarsi volgendo lentamente lo sguardo verso il tramonto.

E’ però da qualche anno che questo monumentale complesso si è risvegliato: innanzitutto grazie alla Biennale, che utilizza i locali delle Corderie come spazio per mettere in mostra opere d’arte contemporanea; poi per merito degli eventi culturali che nell’Arsenale trovano continua ospitalità. I grandi capannoni accolgono senza interruzione happening espositivi, come l’Arte Laguna Prize, durante il quale artisti di tutto il mondo si sfidano in un concorso con sculture, installazioni, fotografie e performance.

Nel 2012 l’arsenale ha anche ospitato l’America’s Cup: ancora navi, ancora sfide epiche.

Photos via:
www.rete.comuni-italiani.it www.ottagono.com

December 12, 2013

Il risveglio dell’Arsenale

Venezia
San Marco 180/C
+39 041 241 2020