Il laboratorio Giuditta Brozzetti e la musica dei telai

Laboratorio tessile Giuditta Brozzetti Perugia

A Giuditta Brozzetti (1877-1975), direttrice delle scuole elementari di Perugia, il rumore dei telai doveva sembrare una bellissima musica. Ne era raggiunta durante i suoi giri in carrozza sulle strade sconnesse della campagna perugina, che percorreva per lavoro.

Seguiva quello strano brusio simile allo scroscio di un torrente in lontananza, e, deviando dal percorso prefissato, bussava alle porte dei contadini chiedendo loro il permesso di poterli osservare in azione dietro alle macchine tessili. Assisteva stupita alla nascita di meravigliose stoffe, che poi raccoglieva, conservava e mostrava al pubblico.

Quel rumore – quella musica – fu quindi per la donna un richiamo fascinoso cui evidentemente non seppe sottrarsi se nel 1921, abbandonato definitivamente il suo incarico scolastico, incominciò a dedicarsi anima e corpo all’arte tessile: dopo essersi iscritta all’Albo degli Artigiani, inaugurò nel capoluogo umbro un laboratorio per la fabbricazione a mano di stoffe e damaschi tradizionali della regione, fondando anche una scuola di tessitura che offrì un futuro professionale a un gran numero di ragazze.

Il laboratorio e l’atelier realizzati da Giuditta Brozzetti sono tutt’oggi operativi. E la musica dei suoi telai è ancora un fascinoso richiamo che riecheggia nella città.

Photos via:

December 10, 2014

Il laboratorio Giuditta Brozzetti e la musica dei telai

Perugia
Via Tiberio Berardi, 5/6
+39 075 40236 / +39 348 5102919
+39 075 41656