Il fuoco delle tradizioni popolari: le “fracchie” di San Marco in Lamis

Processione delle Fracchie, San Marco in Lamis (Foggia) - Procession of the Fracchie

È il venerdì di Pasqua a San Marco in Lamis (Foggia), Maria corre da suo figlio Gesù accompagnata dal popolo, che le illumina la strada con grandi torce accese trasportate su carri: sono le “fracchie”, tronchi e rami d’albero, frasche e sterpi incendiati tenuti insieme da cerchioni di ferro.

Il Venerdì Santo nelle stradine della cittadina pugliese si svolge da secoli – almeno dal Settecento – la Processione delle Fracchie in cui si rievoca la Passione di Gesù. Naturalmente il rituale nel tempo si è arricchito e articolato.

Oggi, sotto una pioggia di cenere e faville che s’alzano dai carri in movimento, una statua della Madonna viene condotta dalla sua casa, la chiesa dell’Addolorata, fino alla Collegiata, dove è posto il corpo esanime di Gesù.

Questa suggestiva tradizione – che si ripeterà anche quest’anno, venerdì 25 marzo 2016 – richiama l’attenzione di turisti da tutto il mondo, i quali approfittano del soggiorno a San Marco per ammirare il santuario cinquecentesco di Santa Maria di Stignano e il Convento di San Matteo Apostolo (XI secolo).

In effetti, trascorrere il giorno di Pasqua da queste parti è anche una bella occasione per visitare il Parco nazionale del Gargano, zona naturalistica nel cui cuore si trova la Foresta Umbra, all’ombra della quale viene l’idea, diceva Giuseppe Ungaretti, che le stagioni si siano incantate in sull’ora di sera.

©SimbdeaLab, ©Antonio Maria Tenace, ©Nazario Cruciano, ©Enza Tenace

March 22, 2016

Il fuoco delle tradizioni popolari: le “fracchie” di San Marco in Lamis

San Marco in Lamis (Fg)