Il Chiostro di Santa Caterina a Formiello: Rinascimento e archeologia industriale

Made in cloister, Chiostro Piccolo di Santa Caterina a Formiello, Napoli

Il Chiostro Piccolo di Santa Caterina a Formiello – una chiesa monumentale del XVI secolo nel centro di Napoli – è stato recentemente restaurato e riaperto al pubblico grazie al progetto “Made in Cloister”, il cui obiettivo è la rigenerazione urbana del quartiere di Porta Capuana.

Si tratta di uno splendido chiostro rinascimentale (vi si accede passando per la sagrestia della chiesa) che nel XIX secolo fu trasformato in lanificio per ordine di Ferdinando I di Borbone, re delle Due Sicilie, il quale dava in tal modo il via a un consistente piano di industrializzazione della zona.

Da antico “hortus conclusus” destinato alla preghiera, il fabbricato si trasformò in pochissimo tempo in un grande opificio che sfornava, tra l’altro, divise militari, dando lavoro a circa quattrocento persone.

Al centro del chiostro fu realizzata anche un’imponente struttura in legno, un raro esempio di archeologia industriale borbonica riportato alla luce grazie al lavoro di restauro effettuato da “Made in Cloister”.

Il degrado del chiostro rinascimentale ebbe inizio con l’Unità d’Italia: nel 1861 il lanificio fu dismesso e negli anni successivi incominciarono a fiorire al suo interno varie attività – falegnameria, depositi, garage – che ne trasformarono completamente la fisionomia.

Oggi questo spazio prezioso della città partenopea è tornato a vivere.

Photos via:
www.madeincloister.it

December 28, 2016

Il Chiostro di Santa Caterina a Formiello: Rinascimento e archeologia industriale

Napoli
Piazza Enrico de Nicola, 48
+39 081 447252