Il Castello Sforzesco di Vigevano e il Campanone

Castello Visconteo e Sforzesco di Vigevano - Visconti and Sforza Castle

Il Castello Visconteo e Sforzesco di Vigevano è un enorme complesso fortificato, uno dei più grandi d’Europa, con una lunga storia. In età longobarda e fino al X secolo è un borgo, coincidente proprio con il nucleo abitato di “Vicus Gebuin”, l’antica Vigevano appunto.

Tra il XIII e il XIV secolo incomincia la vicenda per così dire “privata” di questi sette ettari di territorio, che si appartano dal resto della città lombarda divenendo la dimora della famiglia Visconti per poi passare, cent’anni dopo, agli Sforza: sarà Ludovico il Moro a occuparsi dell’ampliamento del grandioso fabbricato.

Gli ultimi lavori di rifinitura e decorazione della struttura si devono a Francesco II Sforza, che si dedica all’abbellimento del Palazzo Ducale, con il quale il Castello costituisce un corpo unico.

Pare che anche il grande architetto Donato Bramante abbia avuto una parte importante nella storia del Castello: a lui è attribuita la torre assisa sul punto sommitale della città, della quale essa è il simbolo. La cella campanaria ospita “il Campanone”, ricordato dal romanziere Lucio Mastronardi nel suo capolavoro “Il maestro di Vigevano”, del 1962:

Le undici e mezzo ribattono. Quel campanone scandisce le ore, le mezz’ore da duecento anni: e c’è chi lo sente per la prima volta, chi per l’ultima. Chissà quando lo cambieranno, quel campanone?.

No, non l’hanno cambiato: il dono di Carlo V a Vigevano è ancora là, e ancora fa il suo dovere.

Photos via: ©Stefano Gusmeroli, ©Edoardo Forneris, ©Lorenzo Taccioli, ©Federico Rano, ©

January 17, 2017

Il Castello Sforzesco di Vigevano e il Campanone

Vigevano (Pavia)
Piazza Ducale
+39 0381 2991