Il Castello normanno di Erice,fortezza di Venere

Il Castello Normanno di Erice è detto anche “di Venere”, perché la sua storia ha nella divinità associata alla fertilità il centro e l’origine.

Nel sito in cui attualmente si erge la fortezza c’era infatti un luogo di culto dedicato a Potnia, dea della fecondità adorata dall’antica popolazione preromana degli Elimi, che abitavano questo lembo di Sicilia occidentale.

Qui si dice sia sepolto Erix (da cui il nome Erice), figlio di un argonauta e di Afrodite, ucciso in una sfida pugilistica da Ercole.

Secondo Virgilio, da queste parti Enea, anch’egli figlio di Afrodite-Venere, prima di raggiungere il Lazio fatale seppellì il padre Anchise.

Con il materiale lapideo del tempio, nel XII secolo i Normanni edificarono il Castello, che, dopo un lungo periodo di decadenza, fu ristrutturato nel XIX secolo per opera del conte Agostino Piepoli. Fu lui a rimettere in piedi la torre pentagonale andata distrutta nel Quattrocento e a realizzare il bel giardino pubblico all’inglese.

Un pezzo della fertile bellezza di Sicilia.

Photos via:
fotografia.deagostinipassion.com/gallery/image-26025 www.flickr.com/photos/20147042@N06/1968609438/in/photostream/ www.flickr.com/photos/20147042@N06/1967757427/ www.flickr.com/photos/73760260@N04/6721489257/ www.flickr.com/photos/albyf1948/3472883755/ www.flickr.com/photos/ericasigler/6215680747/ www.fotocommunity.it/pc/pc/display/10858979 www.panoramio.com/photo/18521383?tag=sicilia-sicily www.panoramio.com/photo/91753047?tag=best

December 16, 2013

Il Castello normanno di Erice,fortezza di Venere

Erice (Tp)
Largo Castello