GINO SARFATTI, L’ARTE DELLA LUCE

Gino Sarfatti ha dedicato gran parte della sua vita alla luce. Avrebbe senz’altro sottoscritto queste parole di Lev Tolstoj: «Tutta la varietà, tutta la delizia, tutta la bellezza della vita è composta d’ombra e di luce».

Veneziano, classe 1912, studia da ingegnere navale, ma già nel 1939 dà vita alla società “Arteluce” per la produzione di apparecchi di illuminazione, oltre che di oggetti d’arredamento.

Nella sua carriera produrrà più di quattrocento modelli fra lampade (da tavolo, da parete, da terra e plafoniere) e lampadari, ottenendo svariati riconoscimenti internazionali – fra i quali, per due volte, il Compasso d’oro – e collaborando con molti architetti e designer.

De resto, come diceva Le Corbusier, «l’architettura è il gioco sapiente, rigoroso e magnifico, dei volumi assemblati nella luce».

December 16, 2013