Dino Martens e i vasi policromi della Vetreria Toso

Dino Martens, Oriente, Aureliano Toso, Murano

Pittore e disegnatore veneziano, Dino Martens (1894-1970) si trasferisce a Murano negli anni Venti del Novecento, iniziando a collaborare con locali fabbriche di oggetti in vetro (tra le quali la Salir – Studio Ars et Labor Industrie Riunite –, e la Salviati&C.).

Nel 1939 diventa direttore artistico della Vetreria Aureliano Toso, con cui instaura un prolifico rapporto che si concluderà nel 1963.

Per il laboratorio muranese, Martens realizza le sue opere in vetro più sorprendenti utilizzando tecniche tradizionali e ottenendo effetti incredibilmente originali attraverso la combinazione di audaci asimmetrie (tra l’altro di difficile esecuzione) e inattese e irregolari sfumature cromatiche.

Ecco un’antologia di vasi della serie “Oriente” inventati da Martens negli anni Cinquanta per la Vetreria Toso.

July 9, 2015