Dalla Distilleria Puni un whisky di bunker e vita

Alto Adige, Distilleria Puni, whisky, Glorenza

Botti conservate in vecchi bunker militari abbandonati: sono quelle dell’azienda Puni, la prima e unica distilleria di whisky italiana.

Nello stabilimento Puni, nato nel 2010 nei pressi di Glorenza (Gluorn in romancio, Glurns in tedesco), in Alto Adige, ai piedi del massiccio alpino dell’Ortles, si produce un whisky scozzese di malto che viene lasciato invecchiare in botti di bourbon statunitense o di marsala siciliano ospitate in fortificazioni belliche risalenti alla Seconda guerra mondiale.

Da dove fuoriusciva il fuoco mortale di fucili e cannoni oggi stilla l“aqua vitae”, “l’acqua della vita”, secondo la definizione latina.

L’edificio in cui il whisky dell’azienda Puni viene realizzato – utilizzando malti locali d’orzo, segale e frumento – è un suggestivo cubo di mattoni rossi progettato dall’architetto altoatesino Werner Scholl. Qui dentro si pratica il metodo “Pot Still”, che prevede doppia distillazione in due diversi alambicchi.

Ma tutto il processo di produzione può essere seguito partecipando alle visite guidate proposte dall’azienda. Il segreto dell’“acqua della vita” viene rivelato almeno due volte alla settimana.

Photos via:
puni.com

December 26, 2014

Dalla Distilleria Puni un whisky di bunker e vita

Glorenza (Bz)
Via Mühlbach, 2
+39 0473 835500
+39 0473 845865