Colbert: l’arte del bello e del gusto italiano

All’interno di Villa Medici, sede dal 1803 dell’Accademia di Francia, nei saloni della Galleria Ferdinando de’ Medici, troviamo Colbert, ristorante/caffetteria unica nel suo genere.
Il nome del locale richiama la storia dell’istituzione: fu proprio Jean-Baptiste Colbert, ministro del Re Sole Luigi XIV che, insieme a Gian Lorenzo Bernini e Charles Le Brun, diede l’impulso per la creazione dell’Accademia di Francia nella Capitale.

Oggi quattro imprenditori romani – Camilla Porlezza e Marco Baroni, ex pubblicitari, più Maddalena Salerno e Marco Del Vescovo – hanno ridato vita ai saloni decorati secondo lo stile che il pittore Balthus, direttore dell’Accademia dal 1961 al 1977, pensò per tutto l’edificio, un palazzo del Cinquecento che domina la città dalla collina del Pincio, con una vista mozzafiato.

L’arredamento è stato curato dallo scenografo Richard Peduzzi. 
Il menù di Colbert è ideato dallo chef Arcangelo Dandini, in collaborazione con l’executive chef Marco Pantani, mentre dessert e pasticceria sono a cura di Fonderia Dolci & Design. Dalle selezioni di formaggi francesi ai piatti della tradizione italiana, con un tocco internazionale, tutto da Colbert è una esperienza legata all’arte: l’arte del bello e del savoir vivre.

June 16, 2017

Colbert: l’arte del bello e del gusto italiano

Roma
Viale della Trinità dei Monti 1