Christo, Jeanne-Claude e il re impacchettato

Christo e Jeanne-Claude (al secolo Christo Vladimirov Yavachev e Jeanne-Claude Denat de Guillebon) impacchettarono il monumento equestre di Vittorio Emanuele II, in piazza del Duomo a Milano, nel 1970, a un secolo dalla “Breccia di Porta Pia”, il varco che il 20 settembre 1870 i bersaglieri avevano aperto nelle Mura Aureliane per entrare a Roma e concludere, con la dismissione dello Stato Pontificio, il processo di unificazione dell’Italia.

Impacchettarono, insomma, uno dei simboli più importanti del Risorgimento italiano, il simulacro del primo re dello Stato unitario.

Naturalmente in questo gesto artistico non c’era alcun intento politico o sociale, ma solo il desiderio di suscitare emozione e gioia negli spettatori.

Ma anche di provocare una forte sensazione di straniamento.

December 16, 2013

Christo, Jeanne-Claude e il re impacchettato

Milano
Piazza del Duomo