Armani Silos: spazio espositivo e memoria storica del Made in Italy

Una struttura imponente – ex magazzino industriale – funzionale e rigorosa, fatta di luce e geometrie, sobria come solo la sua moda sa essere. Armani Silos è l’elegante spazio espositivo che lo stilista ha voluto nel 2015 nell’amata Milano, in Via Bergognone. Disposto su 4500 metri quadrati distribuiti su quattro piani, lo spazio ospita una selezione di outfit a partire dal 1980 fino ai nostri giorni. I capi sono esposti in base ai temi che hanno ispirato negli anni lo stilista: al piano terra troviamo il Daywear e la sezione “Stars”, con le creazioni dedicate alle celebrities e poi, via a salire: “Esotismi”, ispirata all’Oriente, “Cromatismi”, sull’estetica del colore e, al terzo ed ultimo livello, “Luce”.

“Ho scelto di chiamarlo silos perché lì venivano conservate le granaglie, materiale per vivere. E così, come il cibo, anche il vestire serve per vivere”. È questo lo statement di Armani, che ha fatto della struttura la sede per il proprio archivio, memoria storica che rivive grazie ad un’anima digitale iper moderna.
Qui, appassionati e ricercatori hanno a propria disposizione tavoli touchscreen, workstation e aree proiezioni grazie ai quali è possibile visionare un patrimonio culturale immenso: mille outfit divisi per collezioni, immagini e video di backstage e di sfilate, bozzetti, foto di campagne pubblicitarie ed estratti di Emporio Armani Magazine. Un corpus importante che racconta l’anima di Re Giorgio, innamorato dell’arte in tutte le sue forme. La struttura, infatti, narra l’estetica dello stilista, ma ospita anche mostre temporanee di artisti. Fino al 29 luglio, è dunque possibile visitare i “Racconti Immaginari” di Paolo Ventura, personale del fotografo trasformista che ha ispirato negli anni il lavoro di scenografi e costumisti.

March 9, 2018

Armani Silos: spazio espositivo e memoria storica del Made in Italy

Milano
Via Bergognone, 40