A Tarquinia l’arte ceramica etrusca è viva

Arte ceramica etrusca, Giuseppe Buzzi, Francesco Giannoni, Tarquinia, Viterbo, Italia - Etruscan fine ceramics

C’era una volta l’arte ceramica etrusca. E per fortuna c’è ancora. Sta a Tarquinia, in provincia di Viterbo, ed è viva grazie alla passione e al lavoro di due artigiani-artisti: Giuseppe Buzzi e il suo amico e collaboratore Francesco Giannoni.

Giuseppe Buzzi – che purtroppo è recentemente venuto a mancare – è stato un raffinato vasaio di Tarquinia, che qualche anno fa decise di riadattare a bottega artigiana un locale del centro storico della cittadina laziale di origine etrusca.

In quel negozietto Buzzi, curvo sul suo tornio, fabbricava coppe, calici e altri oggetti in bucchero e terracotta con una tecnica molto particolare, chiamata “lavorazione a rocchetto”, che prevede l’utilizzazione di un cilindro in legno o cotto inciso al negativo con motivi figurati.

Le decorazioni zoomorfe, antropomorfe o geometriche – le stesse realizzate dagli artisti della “Tarchuna” etrusca nel VII-VI secolo a.C. – restano impresse nell’argilla, che poi viene cotta nel forno per qualche ora insieme alla legna secca, a una temperatura di settecento gradi.

Tale sapienza artigianale è ora nelle mani di Francesco Giannoni, che continua a lavorare con la medesima tecnica del suo amico Buzzi, utilizzando la stessa antica terra calpestata dagli antenati Etruschi.

Benvenuti in questa bellissima bottega d’arte.

Photos via:

October 25, 2016

A Tarquinia l’arte ceramica etrusca è viva

Tarquinia (Viterbo)
Via Vulci, 21
+39 339 5768300